The pull test is an easy technique for assessing hair loss. Approximately 60 hairs are grasped between the thumb and the index and middle fingers. The hairs are then gently but firmly pulled. A negative test (six or fewer hairs obtained) indicates normal shedding, whereas a positive test (more than six hairs obtained) indicates a process of active hair shedding. Patients should not shampoo their hair 24 hours before the test is performed. 4, if the diagnosis is not clear based on the history and physical examination, selected laboratory tests and, occasionally, punch biopsy may be indicated. A stepwise approach to the diagnosis of hair loss is provided. 5, 6, evaluation of Alopecia in Women, figure.

alopecia areata emedicine in nonscarring alopecias but absent in scarring types. Second, the density and distribution of hair are assessed. Third, the hair shaft is examined for caliber, length, shape, and fragility.

Topically administered minoxidil is labeled for the treatment of androgenetic alopecia in women. Corticosteroids and casual other agents are typically used in women with alopecia areata. Telogen effluvium is often a self-limited disorder. Because alopecia can be devastating to women, management should include an assessment for psychologic effects. Although alopecia can occur anywhere on tablets the body, it is most distressing when it affects the scalp. Hair loss can range from a small bare patch that is easily masked by hairstyling to a more diffuse and obvious pattern. Alopecia in women has been found to have significantly deleterious effects on self-esteem, psychologic well-being, and body image. Jump to section, every hair follicle continually goes through three phases: anagen (growth catagen (involution, or a brief transition between growth and resting and telogen (resting). 3, disorders of alopecia can be divided into those in which the hair follicle is normal but the cycling of hair growth is abnormal (e.g., telogen effluvium) and those in which the hair follicle is damaged (e.g., cicatricial alopecia). Diagnosis, jump to section, a careful history often suggests the underlying cause of alopecia. Crucial factors include the duration and pattern of hair loss, whether the hair is broken or shed at the roots, and whether shedding or thinning has increased.

alopecia areata emedicine

Alopecia - gain your Confidence back


D., medical University of south Carolina, charleston, south Carolina. 2003 Mar 1;67(5 1007-1014. Patient Information Handout, article seborrheic sections, alopecia can be divided into disorders in which the hair follicle is normal but the cycling of hair growth is abnormal and disorders in which the hair follicle is damaged. Androgenetic alopecia is the most common cause of hair loss in women. Other disorders include alopecia areata, telogen effluvium, cicatricial alopecia, and traumatic alopecias. The diagnosis is usually based on a thorough history and a focused physical examination. In some patients, selected laboratory tests or punch biopsy may be necessary.

Alopecia areata, medscape reference


Farmacologica modifica modifica wikitesto esistono diversi farmaci che consentono di rallentare, bloccare e nei soggetti buoni risponditori addirittura invertire (almeno per qualche anno) il processo di miniaturizzazione dei capelli causato dalla alopecia androgenetica. Il farmaco più importante è la finasteride : un farmaco (approvato per il trattamento dell'alopecia androgenetica maschile dalla fda statunitense nel 1997) inibitore della 5 alfa reduttasi di tipo ii, prescritto in quantità di 1 mg/dì. La terapia va continuata per tutta la vita poiché dopo alcuni mesi dalla sospensione i capelli torneranno a cadere ed un'eventuale ripresa della terapia non porta agli stessi benefici. Il farmaco produce un abbassamento dei valori del diidrotestosterone, responsabile della caduta dei capelli. Gli effetti collaterali noti e riportati sul foglietto illustrativo sono: diminuzione della libido in vario grado fino all'impotenza, diminuzione del liquido seminale e/o quantità spermatica minore, diminuzione delle eiaculazioni, depressione, stanchezza cronica, riduzione del pene, fibrosi del pene e ginecomastia. Si tratta di effetti nella maggioranza dei casi risolvibili con la sospensione del farmaco, ma persistenti per una casistica inferiore, e registrati in una bassa percentuale di pazienti. Oltre a tali effetti collaterali la finasteride può provocare la 1 sindrome post Finasteride.

alopecia areata emedicine

Un secondo processo patologico consiste nella perdita dell'individualità dei cicli papillari (caratteristica del cuoio capelluto adulto normale) e producten quindi della loro sincronizzazione. Questo fenomeno è dovuto alla riduzione della durata della fase di differenziamento. Un terzo fenomeno è l'aumento della fase di kenogen : quando il fusto del pelo si stacca alla fine del telogen, il follicolo è già occupato da un altro in total anagen avanzato. Può comparire un intervallo tra la caduta del pelo in telogen e il suo rimpiazzo con il nuovo in anagen: durante tale intervallo fisiologico (kenogen il follicolo rimane vuoto. Nella calvizie androgenetica vengono persi soltanto i capelli nella regione frontale perché in questa zona l' alfa 5-reduttasi è più attiva, quindi vi si concentra una maggiore quantità di dht. Nonché per il fatto che è la parte più periferica della circolazione sanguigna del cuoio capelluto, e quindi quella che più va incontro all'atrofia dei vasi. A prescindere, è un fattore critico il nutrimento dei bulbi.

Come suddetto, l'area più periferica della circolazione sanguigna è il cuoio capelluto. Si assiste ad un diradamento, che può essere più o meno marcato e più o meno veloce, che nell'uomo è localizzato nella zona fronto temporale e/o alla chierica, mentre nella donna è quasi sempre distribuito su tutta la parte superiore della testa. Spesso si assiste a un parallelo aumento del pelo corporeo nell'uomo. Generalmente il paziente lamenta un aumento della caduta dei capelli. La patologia è poligenica, con penetranza completa, e si manifesta negli uomini molto più che nelle donne (le quali, generalmente, ne soffrono anche in età più avanzata, in quanto in genere la patologia si sviluppa dopo la menopausa). Per diagnosticare questa patologia si utilizzano: stress test : in cui si valuta la caduta indotta da tiraggio tricogramma dermatoscopia : test di laboratorio per diagnosi differenziale con altre patologie (vedi tsh ; T3 ; T4 ; dht ; gh ; igf-1 ) sebometria; esami. La calvizie può essere affrontata sia per via farmacologica che per via chirurgica.

Alopecia, areata : Who gets, screened for Thyroid Disease?


È stato dimostrato che la maggior parte dei geni coinvolti risiedono sul cromosoma. Ossia quello che la madre trasmette al figlio maschio, o che madre e padre trasmettono alla figlia femmina. L'ereditarietà verso un figlio maschio è maggiore secondo il cromosoma x che la madre ha ereditato dal padre, così la maggiore trasmissione avviene dal nonno materno al proprio nipote anziché da padre a figlio. Nei bulbi della regione frontale e del vertice avvengono le seguenti situazioni caratteristiche dell'alopecia androgenetica. Diminuisce il tempo della fase anagen, e conseguentemente inizia prima la fase telogen.

In un periodo di molti mesi o anni, la morte precoce dei bulbi arriva fino alla definitiva scomparsa dei capelli. Il processo patologico fondamentale consiste nell'accelerazione, sotto stimolo androgenico, della fase mitotica del ciclo pilare (anagen i-v) e nella conseguente riduzione della fase differenziativa, che è normalmente lunghissima. Essendo quest'ultima necessariamente incompleta, il fusto che ne deriverà sarà più sottile e corto ( vellus ). Questo processo non avviene uniformemente ed è descritto nelle "fasi" della Scala hamilton e della scala norwood. Generalmente nell'uomo si assiste alla stempiatura, ossia nella parte frontale del capo i capelli diventano più fini e diradati. Successivamente lo stesso accade nel vertice. Infine la calvizie interessa tutta la parte superiore del capo. In età più avanzata si sovrappongono fenomeni atrofici del cuoio capelluto, che diventa sottile e lucido. In questa fase i vellus scompaiono.

Alopecia areata, differential diagnoses, medscape

Esso è un metabolita biologicamente attivo dell'ormone testosterone. Esso oltre a promuovere la crescita del pelo corporeo e della barba, può influenzare negativamente la prostata e anche i capelli. Il dht è prodotto dai maschi già nell'utero materno openingszin ed è responsabile della formazione dei caratteri del genere maschile. Il dht contribuisce attivamente anche ad altre caratteristiche generalmente attribuite ai maschi, incluse la crescita dei peli e la profondità della voce. Non c'è ancora l'assoluta certezza riguardo ai geni causanti l'alopecia androgenetica. Certamente sono responsabili i geni che controllano gli enzimi 5α reduttasi: sul furterer cromosoma 5 risiede il gene che determina il recettore dell'enzima di tipo i, sul cromosoma 2 risiede il gene che determina il recettore dell'enzima di tipo. La trasmissione ereditaria è comunque ovviamente molto più complessa.

alopecia areata emedicine

Hair Loss and Its Management in Children, medscape

È stato accertato che l'origine dell'alopecia androgenetica risiede nell'effetto degli ormoni androgeni nei bulbi dei capelli. Da notare che sono colpiti solo i bulbi predisposti. Questi sono tipicamente localizzati nella regione frontale e nel vertice (vertex). Pertanto la maggior parte delle persone colpite da alopecia androgenetica quasi sempre mantiene capelli sani nella zona della corona, che corrisponde alle aree occipitali e temporali del capo. La miniaturizzazione del bulbo avviene per effetto della trasformazione del testosterone nel suo metabolita più attivo, il diidrotestosterone (DHT). La miniaturizzazione porta fino alla morte definitiva del bulbo e la perdita irreversibile del capello. L'enzima 5α reduttasi nelle sue forme chimiche di tipo i e ii alcohol opera la trasformazione del nucleo delle cellule della papilla dermica e delle guaine epiteliali esterne. Per l'alopecia androgenetica la causa è il diidrotestosterone (nome completo: 5α-diidrotestosterone, abbreviato a 5α-dht; inn: androstanolone).

4, l'alopecia androgenica nella donna viene colloquialmente riferita come hardlopen 'calvizie femminile benché le sue caratteristiche possano verificarsi anche negli uomini. Causa di solito un diradamento diffuso senza recessione dell'attaccatura, e come la controparte maschile raramente porta a una perdita di capelli completa ( alopecia totalis ). 5, modelli di alopecia androgenetica in animali avvengono naturalmente, e sono stati sviluppati in topi topi transgenici, 6, scimpanzé, uacari cacajao rubicundus ) e macachi macaca speciosa. Macaca arctoides in cui il macaco dimostra la maggior incidenza e la maggior prominenza di perdita del pelo. 7 8, sono state sviluppate delle scale per misurare il grado di alopecia nei soggetti affetti:. Hamilton-Norwood scale 9, per misurare il grado di calvizie nell'uomo e la ludwig scale per misurare il grado di calvizie nella donna. Indice l'alopecia androgenetica è legata all'attività della 5alfa-reduttasi di tipo ii, che trasforma il testosterone in diidrotestosterone. Endocrinopatie quali la carenza di gh, ipotiroidismo, menopausa, policistosi ovarica, tumori virilizzanti o terapie con androgeni (anche se a rigor del vero bisogna dire che gli unici androgeni che danneggiano il cuoio capelluto sono il diidrotestosterone e l'androstenedione cataboliti del testosterone, al contrario il testosterone. Ad oggi non è più misteriosa la causa della calvizie, anche se ancora si convive con credenze e miti difficilmente sradicabili nell'opinione di molti.

Alopecia areata, american Academy of Dermatology

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze. L alopecia androgenetica (anche conosciuta come calvizie ) è una past tipologia di perdita di capelli dovuta ad una suscettibilità del follicolo pilifero ad una miniaturizzazione di tipo androgenetico. È la tipologia di calvizie più comune e interessa il 70 degli uomini e il 40 delle donne ad un certo stadio della loro vita. L'uomo tipicamente presenta una recessione dell'attaccatura alle tempie e perdita di capelli al vertice, mentre la donna normalmente ha un diradamento diffuso su tutta la parte alta dello scalpo. 1 2 3, fattori sia genetici che ambientali giocano un ruolo, e diverse eziologie rimangono sconosciute. La perdita di capelli androgenetica nell'uomo inizia sopra le tempie e al vertice, anche detto calvaria, dello scalpo. Man mano che progredisce, una striscia di capelli ai lati e posteriormente alla testa viene mantenuta. Questa condizione viene riferita come 'corona ippocratica e di rado progredisce verso una calvizie completa.

Alopecia areata emedicine
Rated 4/5 based on 781 reviews